I piatti che vi proponiamo per questa cena rustica sono quasi tutti a base di prodotti tipici di montagna: ci sono antipastini sfiziosi che possono fare anche da secondo piatto; c’è un primo sostanzioso, che in montagna ci si può permettere quanto ad ammontare di calorie, e per finire una torta molto casalinga accompagnata da un grog caldo, a coronamento di una giornata sulla neve.


CAPPUCCIO CON MEB 122 Cappuccio con mele e bresaola

Tempo: 30 minuti – Difficoltà: * – Dosi per 6 persone

– mezzo cavolo cappuccio
– 300 g di bresaola
– 2 mele Granny Smith
– una grossa cipolla rossa
– 100 g di Fontina
– 100 g di yogurt magro
– un limone
– un cucchiaio di semi di papavero
– olio, sale e pepe.

Togliete al cavolo le prime foglie esterne più dure e il pezzo di torsolo, riducetelo a spicchi che taglierete a listarelle.
Lavatele sotto acqua corrente e sgrondatele bene.
Sbucciate la cipolla e tagliatela ad anelli sottili in senso orizzontale. Togliete il torsolo alle mele, sbucciatele e tagliatele a fettine spruzzandole subito con il limone.
Riducete a lamelle il formaggio, mettete i semi di papavero in una padella antiaderente senza condimento e fateli tostare per qualche minuto.
Mettete lo yogurt in una ciotola, unite una presa di sale, una macinata di pepe, qualche cucchiaio di olio e la metà dei semi di papavero. Emulsionate con una forchetta.
Preparate i piatti singoli mettendovi sopra alcune fettine di bresaola, qualche fettina di mela, delle listarelle di cavolo e spargete sopra i semi di papavero rimasti. Condite con la salsa e servite subito.


FLAN CON FONDUTA 500 Piccoli flan alla fonduta

Tempo: 2 ore – Difficoltà: ** – Dosi per 6 persone

– un bel cardo
– 6 uova
– 300 g di Fontina
– 4,5 dl di latte
– farina
– 4 cucchiai di grana grattugiato
– un limone
– 2 spicchi di aglio
– 100 g di burro
– sale e pape

Pulite il cardo staccando le costole dal cespo e spezzandole in tocchi, in modo da asportare i filamenti duri. Lavatele e tuffatele in acqua bollente salata addizionata con 2 cucchiai di farina, un cucchiaio di succo di limone, e 2 dl di olio. Fate  cuocere il cardo per circa un’ora.

Nel frattempo tagliate la Fontina a lamelle, mettetela in una piccola casseruola, spolverizzatela con un cucchiaio di farina e versatevi sopra 1,5 dl di latte. Lasciate riposare per un’ora.
Scolate il cardo cotto e fatelo saltare in padella con 30 g di burro e l’aglio. Levate l’aglio e frullate il cardo in modo da ottenere una crema denSa che passerete al setaccio.

Preparate una besciamella con 50 g di burro, 50 g di farina e 3 dl di latte caldo. Salatela, pepatela e fatela addensare.

Mescolatela con il frullato di cardo, il grana, 2 uova intere e un tuorlo e amalgamate. Ungete di burro 6 stampini da soufflè e suddividete il composto, quindi cuoceteli a bagnomaria in forno caldo a 180° per 35 minuti.
Nel frattempo mettete la casseruola con la fontina a bagnomaria, unite il burro rimasto a pezzettini e fate sciogliere il formaggio, sempre mescolando, fino ad ottenere una crema filante. Incorporatevi i tuorli rimasti, continuando a rimestare e lasciando la fonduta in caldo nel bagnomaria, ma fuori dal fuoco. Sformate i flan su un piatto resistente al calore e passateli per qualche istante sotto il grill del forno. Poi trasferiteli su piatti individuali e colatevi sopra la fonduta.


TORTA RUSTICA DI PANE 500 Torta rustica di pane

Tempo: 1 ora e 30 – Difficoltà: * – Dosi per 6 persone

– 200 g di ricotta
– 200 g di biscotti secchi
– 150 g di pane raffermo
– 70 g di uvetta
– un’arancia
– un pizzico di cannella
– 3 uova
– 100 g di mandorle
– 150 g di zucchero
– latte
– farina
– burro
– sale

Spezzettate il pane raffermo, mettetelo in una terrina, bagnatelo di latte e lasciatelo bene ammorbidire. Quindi strizzatelo e scolate il latte in eccesso, tenendolo da parte. unire al pane i biscotti secchi sminuzzati, la ricotta e amalgamare.. aggiungete anche le uova, lo zucchero, le mandorle tritate, la scorza grattugiata dell’arancia, la cannella e l’uvetta. A questo punto se l’impasto risultasse troppo sodo, ammorbiditelo con il latte, in caso inverso legatelo con un pò di farina. Ungete di burro uno stampo a cerniera da 22 cm e rovesciatevi il composto, livellatelo e mettetelo nel forno caldo a 180° per circa 50 minuti.
Fate poi raffreddare il dolce su una gratella prima i servire.