ROSSE, NERE, DURONI, AMARENE…

Sono veramente tante le varietà che la natura ci offre, più o meno dolci, per soddisfare tutti i gusti. Un frutto perfetto per interpretare dolci classici o dare nuovi sapori ad una pietanza agrodolce, diventare una salsa che accende il bollito o che smorza il paté. Oppure solamente una decorazione bella da guardare.

MERENDA D’ECCEZIONE con la crostata arricchita con la marmellata appena fatta! La pasta frolla è profumata da un pizzico di cannella che dà un tocco in più.

QUALE SCEGLIERE TRA I PIATTI in bellavista pronti per essere gustati con gli amici?

VELOCISSIME E D’EFFETTO le ciliegie caramellate, per accontentare i soliti golosi quando non c’è tempo di preparare una torta. Scegliete i frutti belli e sodi, con il gambo lungo: sarà più facile immergerle nello zucchero caldo e poi addentarle!

PANE NERO, UN VELO DI BURRO E TANTE AMARENE giulebbate, in altre parole cotte con cannella e vaniglia, perfette a colazione o a merenda, oppure da sole come dolce a fine pasto. Un cucchiaio in bicchiere d’acqua gelata è dissetante.

UN TOCCO IN PIÙ AL PATÉ: servitelo con pane casereccio tagliato a fette sottili e un volta spalmato il paté aggiungete la salsa di ciliegie messe a marinare nell’agrodolce a base d’aceto di vino bianco, pinot nero, miele d’acacia e naturalmente rosmarino.

UN ASPIC BELLO DA GUARDARE, FRESCO COME GLI STUZZICHINI

IRRESISTIBILE “CIAMBELLA DI CILIGIE”, un dolce freschissimo perfetto nella stagione calda. La preparazione è abbastanza semplice, basta seguire con attenzione tutti i passaggi della ricetta. Il colore rosato è dato da un po’ di vino rosso che dà brio. Servitela quasi fredda assieme a panna montata o allo yogurt cremoso.

LE RICETTE

CONIUGARE SAPORI A CONTRASTO, PER CHI AMA SPERIMENTARE

AGGIUNGONO DOLCEZZA AD UNA PIETANZA davvero saporita, di facile preparazione. Infatti, i duroni utilizzati, cotti insieme allo scalogno nello zucchero e nell’aceto esaltano il gusto dei petti d’anatra facendo scomparire ogni sfumatura di selvatico.

PETTO D’ANATRA ALLE CILIEGIE

Tempo: 35 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 petti d’anatra (variante molto buona anche con filetti di coniglio disossati);
  • 400 gr di duroni;
  • 1 mazzetto di salvia fresca;
  • 4-5 scalogni freschi;
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • 1 bicchierino d’aceto bianco;
  • 1 bicchiere di vino bianco secco;
  • sale e pepe macinato al momento

Preparazione: sgusciate i duroni, affettate gli scalogni. Tagliate a julienne le foglie di salvia. Salate e pepate i petti d’anatra sui due lati. Scaldate bene una larga padella antiaderente, fate dorare i petti dal lato della pelle, senza aggiungere altri grassi, dopo 2 minuti fate dorare anche l’altro lato, aggiungete metà della salvia, gli scalogni e, dopo 1 minuto anche le ciliegie con lo zucchero e l’aceto. Rigirate la carne un paio di volte durante la cottura (7/9 minuti) spruzzandola con il vino bianco. Regolate di sale e pepe e lasciate riposare a pentola coperta per qualche minuto prima di affettare la carne e servirla con contorno di ciliegie e guarnita con la restante julienne di salvia. Se volete potete passare parte delle ciliegie in modo da formare una salsa d’accompagnamento, io faccio così e il risultato è ancora più gustoso.

UN AGRODOLCE SFIZIOSO, UNA TORTA CLASSICA, DUE GOLOSITÀ PER IL BREAKFAST E PER UN DRINK A SORPRESA

NERE E MATURE PER LA MARMELLATA, più amare e spezziate per diventare un piccolo dolce da fine pasto o interpretare una nuova dissetante bibita d’estate. I tempi di preparazione sono brevi per un risultato davvero di gusto.

 MARMELLATA DI CILIEGIE

Tempo: 1 ora e 10.

Ingredienti per 3 barattoli da 500 grammi:

  • 1,250 gr di ciliegie nere:
  • 600 gr di zucchero;
  • 6 dl d’acqua;
  • 1/2 limone.

Preparazione:lavate le ciliegie, eliminate i piccioli e snocciolatele. Portate ad ebollizione l’acqua, unite le ciliegie e cocetele per 5 minuti. Scolatele, rimettete sul fuoco la loro acqua con lo zucchero e il succo di limone. Portate ad ebollizione mescolando finché lo zucchero non sarà sciolto. Rimettete le ciliegie nello sciroppo, cuocere 10 minuti rimestando. Trasferite le ciliegie nei vasi con un mestolo forato, restringete lo sciroppo se necessario, versatelo nei vasi e chiudeteli ermeticamente. Rovesciate i vasi a test in giù, lasciateli raffreddare in questa posizione. Servite la marmellata con pane nero e burro.

STUZZICHINO PER L’APERITIVO: i duroni bianchi si prestano ad essere messi sotto un preparato di vino, miele, zucchero, pepe nero e alloro; lasciati a macerare per due settimane in frigorifero, saranno ideali per accompagnare salumi e formaggi piccanti.

DURONI BIANCHI ALL’ALLORO

Tempo;30 minuti.

Ingredienti per 1 bottiglia a collo largo da un litro.

  • 700 gr di duroni bianchi;
  • 1,25 dl di vino bianco;
  • 1 dl d’acqua,
  • 100 gr di zucchero;
  • 100 gr di miele millefiori;
  • 40 gr di pepe nero;
  • 10 foglie d’alloro fresco.

Preparazione:versate in una casseruola d’acciaio l’aceto, l’acqua, lo zucchero, il miele, il pepe, l’alloro. Portate lentamente ad ebollizione, schiumate e spegnete il fuoco. Lavate le ciliegie, asciugatele, togliete i piccioli e pungetele con un ago. Sistematele nella bottiglia disponendo le foglie d’alloro contro il vetro. Riportate a bollore l’agrodolce, versatelo sopra le ciliegie, chiudete ermeticamente e tenete la bottiglia rovesciata fino al giorno dopo. Lasciate riposare le ciliegie per 2 settimane. Servitele come aperitivo accompagnate a salumi e formaggi.

UN GUSTO DA AGGIUNGERE AL CHEESECAKE, UN’IDEA VELOCE PER FARE ALLEGRIA A TAVOLA.

UNA VARIANTE AL CLASSICO CHEESECAKE prevede la guarnizione con ciliegie cotte nella vaniglia: l’abbinamento di quest’ultima con il formaggio fresco dà un aroma che affascinerà anche i palati più tradizionalisti.

CHEESE CAKE CON CILIEGIE ALLA VANIGLIA

Tempo:1 ora e 35 minuti

Ingredienti per 8 persone:

  • 6-8 biscotti digestive;
  • 60 gr di burro;
  • 300 gr di formaggio tipo philadelphia;
  • 3 cucchiai di zucchero;
  • 125 gr di yogurt;
  • 2 uova;
  • 1 limone non trattato;
  • una presa di sale;
  • 600 gr di ciliegie miste;
  • 1 bacca di vaniglia;
  • 80 gr di zucchero;
  • 80 gr di zucchero;
  • kirsch (facoltativo)

Preparazione: imburrate uno stampo a cerniera, rivestite il fondo con un disco di carta da forno. Sciogliete il burro, aggiungete i biscotti sbriciolati, mescolando accuratamente in modo che tutta la massa s’impregni di burro. Distribuitela sul fondo dello stampo e comprimetela formando una crosta sottile di pasta che risale leggermente lungo i bordi. Lavorate nel mixer per 2 minuti le uova e 3 cucchiai di zucchero, aggiungete il philadelphia e lo yogurt con la scorza grattugiata di mezzo limone. Versate la crema ottenuta nello stampo e cocete in forno a 180 gradi per circa 1 ora. Controllate la cottura con uno stecchino infilato nel dolce e, se necessario, prolungatela d’altri 10 minuti. Lasciate raffreddare il dolce e servitelo il giorno successivo dopo averlo conservato in frigorifero. Tutta la notte. Per la guarnizione di ciliegie togliete loro i piccioli e snocciolatele. Aprite la bacca di vaniglie a metà mettetela in una casseruola d’acciaio con acqua e zucchero una striscia di scorza di limone. lasciate sobbollire lo sciroppo per pochi minuti poi unite le ciliegie e cocetele per 10 minuti a fuoco dolce. Aggiungete a fine cottura 1 cucchiaio di succo di limone o il kirsch. Sono buone sia calde sia fredde.