La gita alla diga di Place Moulin e all’omonimo lago (1965 mt.) è indubbiamente alla portata di tutti: Infatti si arriva in automobile fino in prossimità dell’invaso, uno dei più ampi d’Europa. Lo si può costeggiare percorrendo un sentiero pianeggiante, percorribile anche in mountain biche, che si sviluppa lungo la riva sinistra. La vista spazia su un ampio anfiteatro di montagne dell’alta Valpelline: All’estremità nord-est del lago, quasi nel punto in cui il torrente Buthier vi immette le sue acque, si trova il rifugio Prarayer.

DIGA DI PLACE MOULIN
Le caratteristiche dell’impianto:
La diga ad arco-gravità di Place Moulin è stata ultimata nel 1965 e alimenta la centrale di Valpelline: Al livello di massimo riempimento il suo invaso, ancora oggi è uno tra i più ampi d’Europa, contiene 105 milioni di metri cubi d’acqua. L’impianto può essere visitato liberamente all’esterno, ma previa prenotazione potrete anche usufruire di un tour guidato, che consentirà di apprezzare meglio le caratteristiche della diga sia all’interno sia, soprattutto, all’interno: La visita dura circa un’ora. Lo sbarramento è ispezionabile si più livelli che scendono anche sotto le acque del lago e sono collegati tra loro da scale e da un ascensore. All’interno si trovano numerosi macchinari e apparecchiature, legati sia al funzionamento della diga sia al controllo delle condizioni di sicurezza. La diga di Place Moulin-Valpelline è collegata con quella di By e con altre prese sussidiarie, di cui riceve le acque: In questo modo il suo bacino imbrifero è quasi raddoppiato. (Testo da cva-ao.it)