Il cioccolataio non è un pasticcere con semplice passione per il cioccolato. Il cioccolataio è di più, è un maestro d’arte, più simile all’alchimista per la precisione e il talento, spesso tramandato, nel saper creare vere e propri opere d’arte partendo dalle fave di cacao. Questo artigiano, dalle origini antiche, ama ancora oggi essere chiamato Maitre Chocolatier. E’ in grado di stupirci con fantasiose sculture di cioccolato ed equilibri inaspettati di sapori a volte fortemente contrastanti. Certamente il periodo di maggio impegno per un Maitre Chocolatier è la Pasqua, in cui il cioccolato diventa protagonista delle nostre tavole, in ogni forma e colore, con grande gioia di grandi e piccini.

Torta caprese coccolato e mandorle

Ingredienti

 

  • Cioccolato fondente 150 g
  • Mandorle 130 g
  • Burro 130 g
  • Zucchero 100 g
  • Uova 3
  • ½ cucchiaino di lievito vanigliato
  • fecola di patate 30 g
  • cacao amaro 15 g
  • sale q.b.

Procedimento

Lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente, montate a neve gli albumi con un pizzico di sale. Aggiungete le mandorle tritate a 50 g di zucchero: fate fondere  bagnomaria il cioccolato.

Lavorate il burro con il resto dello zucchero, aggiungete le mandorle tritate la fecola, il lievito i tuorli e il cioccolato fuso. Unire gli albumi montati a neve. Mescolare bene e versare il composto in uno stampo imburrato.

Cuocete la torta in forno già caldo a 170° per 5 minuti. Lasciatela raffreddare prima di sfornarla.

Servitela decorata con il cacao in polvere, pezzetti di cioccolato e mandorle.

 

Il cioccolato fondente è ricco di polifenoli amici del cuore e contiene meno zuccheri. Si presta per innumerevoli ricette e lavorato come una pasta morbida diventerà come un dolce inchiostro goloso.